A quali limiti dovresti giocare? Non saltare i passaggi!

Ultimo aggiornamento il 14/02/2024.

La scelta dei limiti nel poker determinerà la tua curva di vincita o di perdita a medio e lungo termine. Caratterizzerà l’uso che farai del tuo capitale finanziario e influenzerà la tua varianza. Quando giochi in cash game (CG), il limite corrisponderà al valore dei blind, mentre se preferisci giocare in Sit and Go (SnG), il limite sarà l’importo dell’iscrizione al torneo, rake incluso.

La scelta del limite è invariabilmente associata al tuo gestione del bankroll, la regola minima è giocare in modo tale da avere almeno 20 buy-in completi per i cash game o 40 ingressi Sit and Go. Queste impostazioni possono essere regolate in base alla tua esperienza o al tuo stile di gioco, un giocatore ampio e aggressivo avrà bisogno di più margine di sicurezza rispetto ad un giocatore tight passivo perché avrà più varianza di quest’ultimo.

Esiste una notazione particolare per definire il limite di una tabella di gioco in contanti. Ad esempio, una tabella di Texas Hold’em senza limiti dove il piccolo buio è di 5 centesimi e il grande buio è di 10 centesimi verrà spesso indicato come “NL10”. NL è l’acronimo di No Limit, al contrario di PL (Pot Limit) dove le puntate sono limitate all’altezza del piatto e Limit o Fixed Limit Hold’Em dove le puntate sono fisse. Il numero che segue è il big blind, espresso nell’unità base (spesso il centesimo di euro su Internet).

Giocatore che deposita diversi milioni di dollari in contanti su un tavolo da poker

Prima di affrontare le WSOP, meglio “macinare” i limiti inferiori

Il livello di gioco è diverso ad ogni livello di limite, in generale, su Internet, i giocatori più deboli si trovano ai limiti più bassi e i giocatori più forti ai limiti più alti. Il fatto che i giocatori che giocano al di sopra del loro “giusto limite”, che corrisponde al loro livello, perdono soldi e scendono di limite (o smettono di giocare) e che, viceversa, i giocatori che giocano al di sotto del loro limite guadagnano soldi e tendono ad aumentare il limite regola normalmente questo regola. Questo può avere sfumature nel poker reale, in un circolo o in un casinò, dove puoi incontrare avversari di alto livello di livello molto scarso, in NL 200 o anche oltre. D’altra parte, probabilmente non sarai l’unico a voler prendere i propri stack dal tavolo, quindi la diffidenza è essenziale.

Adatta il tuo limite

Scegli un limite entro il quale vinci, in modo da massimizzare il tuo profitto per ogni ora trascorsa a giocare. Fare attenzione a non scegliere un limite troppo basso. Da un lato lo scarso valore dei gettoni rischia di abbassare il vostro livello di gioco, tenderete a pagare “per vedere” credendo che la cifra impegnata sia irrisoria. D’altra parte, non massimizzerai il capitale e il tempo che investi nel poker se rimani in NL2 perché ritieni che sia il livello in cui ti senti più a tuo agio. Quindi cerca di massimizzare il rapporto tra le vincite orarie come percentuale del tuo bankroll e la tua varianza.

Continua il tuo apprendimento, torna alla sezione “Impara il poker” oppure utilizza i seguenti link di navigazione:

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]