Controrilanciare nel poker, alcune idee da sfruttare

Ultimo aggiornamento il 14/02/2024.

Il rilancio (a volte chiamato re-steal pre-flop) è a arma psicologica di distruzione di massa al poker. Il suo obiettivo è quasi sistematicamente quello di far passare l’avversario e cogliere il suo rilancio, ma a causa dell’elevato numero di chips coinvolte, si tratta di una mossa il cui rischio è molto elevato.

Come rilanciare?

Il rilancio è l’arma offensiva per eccellenza nel poker, è una delle mosse più aggressive che esista poiché dal pre-flop mandi il messaggio al tuo avversario che sei pronto per andare all-in. Il suo principio è semplice, rilanci un avversario che aveva già puntato nella speranza di farlo rubare le persiane.

Ci sono alcune regole fondamentali da seguire, evitare di controrilanciare uno stack troppo grande che potrebbe essere tentato di “pagare per vedere” o uno stack molto piccolo che potrebbe cogliere l’occasione per provare a raddoppiare con una mano iniziale media un lancio di moneta. Inoltre, se il tuo avversario ti chiama pre-flop mentre stai bluffando completamente, dovrai assolutamente farlo rilanciare al flop se vuoi vincere il piatto oppure invierai un segnale di estrema debolezza al tuo avversario, che danneggerà la tua credibilità nelle mani successive.

Contando gli ante e i bui, un rilancio da nove big blind su un singolo rilancio da tre big blind di un avversario ti farà guadagnare dai cinque ai sette big blind se hai successo. Tuttavia, perderai nove big blind se fallisci, supponendo che lascerai se vieni controrilanciato o chiamato e poi controrilanciato al flop. Dovrai quindi riuscire in questa mossa almeno due volte su tre perché sia ​​redditizia, motivo per cui questa tecnica va utilizzata con moderazione e in situazioni in cui le tue possibilità sono massimizzate.

Come reagire a questo attacco?

Se ricevi spesso un re-raise pre-flop, questo può destabilizzare il tuo gioco, soprattutto se ti piacciono i progetti o semplicemente non hai un gioco e non riesci a vedere un solo flop. Devi porre fine rapidamente a questo circolo vizioso altrimenti i tuoi avversari penseranno di avere tutto contro di te e rischierai di saltare dopo alcuni giri del tavolo per aver chiamato un re-raise sbagliato con Asso-Regina di fronte a servita una piccola coppia.

Se la tua mano è nella media e sei in posizione, invece di fare un rilancio standard a 3 big blind, puoi semplicemente rilanciare a 2,5 big blind, variando tra 2,25 e 3 per esempio. Questo non solo ridurrà l’importo che perderai se un avversario rilancia se non puoi vedere, ma probabilmente ridurrà anche l’importo del suo rilancio. Puoi anche limpare, altrimenti i tuoi avversari potrebbero metterti in una mano forte (se non lo fai spesso).

Allo stesso modo, non esitate a rubare all’inizio del tavolo, è un modo per alleviare la pressione. Un’altra trappola, che fa pensare alla gente di rubare i bui hai gli assi in mano, dovrai solo vedere il rilancio del tuo avversario o andare all-in. Infine, puoi chiamare controrilanci con mani di seconda posizione come Asso-Regina, Re-Regina o una coppia media servita (se, ad esempio, non ti restano molte fiches).

Continua il tuo apprendimento, torna alla sezione “Impara a giocare a poker” oppure utilizza i seguenti link di navigazione:

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]